WSBK: Melandri e GRT sul podio della Pole Race ed in terra in Gara2, di Roberto Pagnanini

A Jerez, la domenica del sesto round del mondiale SBK inizia con l'aggiornamneto della classifica di Gara1 dopo che la Race Direction, ben cinque ore dalla conclusione della corsa disputata ieri, la ridisegna retrocedendo al quarto posto Rea, inizialmente terzo, colpevole di aver causato la caduta di Lowes dopo un contatto all'ultima curva. E cosi, come conseguenza, sul terzo gradino è salito Melandri che regala al GRT Racing Team il secondo podio stagionale dopo quello all'esordio in Australia.  Detto questo, Rea è stato costretto anche a partire ultimo nella griglia della Pole Race, una gara vinta da Bautista che ha preceduto Van der Mark ed ancora Melandri. Un plauso va comunque al portacolori della Kawasaki che è riuscito in soli dieci giri, questa la durata della gara sprint, a portarsi a 1.7 secondi dal podio. Pronti via e in Gara2 succede di tutto: cade Bautista, Melandri tira in terra Davis e a un giro dalla fine viene esposta la bandiera rossa. Van der Mark vinve, Rea finisce secondo e sul podio sale anche il turco Razgatlioglu. Un mondiale che dopo ever disputato sei appuntamenti su tredici previsti vede Bautista ben saldo al comando con 300 punti, 41 in più di Rea che precede a sua volta Van der Mark a quota 188.

Team e piloti si sposteranno adesso in Italia dove, esattamente tra due settimane, il mondiale delle derivate di serie correrà sul circuito Marco Simoncelli di Misano.

 

Sponsor

Euroufficio
Fausto Moda
Gerba pneumatici

 

Galleria fotografica