WSBK: GRT pesca in USA, dal MotoAmerica in arrivo Garrett Gerloff, di Roberto Pagnanini

GRT, la compagime ternana impegnata nel mondiale delle derivate di serie, dopo l'addio a fine anno di Marco Melandri e con un Sandro Cortese in predicato di attraccare ad altri lidi, si trova nella condizione di ridisegnare l'intero parco piloti e, se da una lato l'arrivo di Federico Caricasulo garantisce un posto in griglia, è notizia di ieri che la seconda R1 sarà guidata nel 2020 dall'americano Garret Gerloff.

La notizia è apparsa sul sito Corsedimoto.com a firma Paolo Gozzi e sistema cosi ulteriori pedine di quello che sarà lo schieramento ESBK della prossima stagione.

Texano, 24 anni, Gerloff riporterà cosi un pilota americano nella Top class delle derivate di serie e conferma il GRT come la squadra votata alla crescita dei giovani.

Due volte campione MotoAmerica in Supersport nel 2016 e nel 2017, ha vinto quattro gare in questa stagione di SBK chiudendo al terzo posto nella classifica finale; in tutta onestà c'è anche da dire che il livello tecnico di questo campionato è molto basso e quindi, in prospettiva mondiale, Gerloff  rappresenta una vera e propria scommessa.

 

Sponsor

Euroufficio
Fausto Moda