WSBK: Ad Aragon il GRT parte con il piede giusto

Dopo la Moto GP, che ormai ha visto disputarsi il suo quinto appuntamento stagionale, sul Motorland di Aragon è tornata in pista anche la SBK e con lei il GRT Racing Team che si schiera nella classe regina.

In un week end reso particolarmente complicato a causa del meteo, Garrett Gerloff e  Kohta Nozane, entrambi portacolori della compagine ternana ed entrambi in sella alle Yamaha R1 ufficiali, hanno dovuto fare i conti con le mutevoli condizioni e conseguentemente anche con la scelta degli pneumatici, per nulla scontata. In tutto questo, l'americano è riuscito a salire anche sul podio al termine della Superpole Race, terzo, mentre per un eccesso di foga ha compromesso Race2 quando, dopo un paio di giri ed alcune posizioni recuperate, ha centrato Jonathan Rea che era al comando, costringendo quest'ultimo ad un lungo e se stesso prima a rialzare la moto dopo una innocua scivolata e poi ad impegnarsi in un recupero che si è concluso con la conquista della settima posizione. Il giapponese invece, è riuscito a chiedere le tre gare sempre dentro la zona punti, collezioandone sette a fine week end.

Per la cronaca, Jonathan Real in sella alla nuova Kawasaki ha conquistato due vittorie ed un secondo posto e lascia Aragon da leader del mondiale; alle spelle del sei volte Campione del Mondo, nella classifica generale troviamo Alex Lowes e poi Scott Redding, quest'ultimo vincitore di Race2; Garrett Gerloff è sesto mentre il debuttante Andrea Locatelli, iridato in carica della WSSP600, è riuscito a chiudere tutte le gare in zona punti. 

Team e piloti torneranno già in pista il prossimo fine settimana ad Esteril dove è previsto il GP del Portogallo, seconda prova del WSBK 2021.

di Roberto Pagnanini

photo.GP Agency, Fabrizio Porrozzi

 

 

 

Sponsor

Antonelli ottica
Brilliant Service
CBF laboratori