MotoGP: Sabato amaro per Petrucci in Austria, la KTM lo appieda e lui non va oltre un'ultima fila in prova

Di certo non un sabato da ricordare in positivo per Danilo Petrucci che sul RedBull Ring in Austria, non va oltre il 22mo tempo in prova, cosa che lo costringerà domani a partire dall'ultima fila dello schieramento.

Nello stesso giorno in cui la KTM ufficializza il passaggio in MotoGp nel 2022 di Raul Fernandez all'interno del Team Tech3, con delle tempistiche a dir poco discutibili e precludendo quindi ufficialmente qualsiasi opportunità di permanenza al ternano, Danilo riesce ad abbassare il suo tempo di venerdì di quasi un secondo ma non abbastanza per andare oltre il 12mo tempo nella Q1.

Rimanando sull'annuncio della KTM, il pilota ternano si è detto alquanto  sorpreso delle modalità con le quali è stato comunicato il passaggio del giovane spagnolo nella topclass: "L’annuncio che hanno fatto nelle FP4 potevano farlo anche giovedì scorso o quello prima - ha dichiarato Danilo come riportato da motogranprix.motorionline.com -. Ero già a conoscenza che sarebbe andata così, ma non lo potevo dire. Lo hanno fatto loro ‘azzeccando’ il timing, poi ci sarebbero da raccontare tanti retroscena. La bellezza di questo mondo è che non finisce mai di stupirmi. Sono sorpreso, deluso e dispiaciuto. Non sorpreso dalla decisione ma da certe persone e dai loro comportamenti. Ci hanno ‘licenziato’ che avevamo ancora la tuta.” Il pilota ternano ha poi aggiunto: “A me piace correre ed ho sempre sognato di vincere. In MotoGP ho vinto due gare correndo con grandi Campioni. Non escludo nulla per il futuro, sia la Superbike che l’off-road. Sicuramente continuerò a correre dove sentirò più fiducia".

Passando poi alla giornata di prove si è soffermato sulle difficoltà incontrate: “E' stata una giornata difficile - ha dichiarato Petrucci -. Abbiamo faticato molto al mattino nonostante diversi setting della moto. Sono riuscito a migliorarmi abbastanza negli ultimi minuti delle FP3 ma nel pomeriggio, quando la temperatura è aumentata, ho iniziato a faticare di nuovo e non capisco davvero il motivo. Sembra ci siano stati alcuni problemi con la moto che speriamo si possano risolvere per la gara di domani. Se la moto funziona bene sono certo che abbiamo la possibilità di fare un buon risultato, nonostante partire cosi indietro non aiuterà".

Per la cronaca, la pole position del Gran Premio di Styria è stata firmata da Jorge Martin con il tempo di 1.22"994 che ha preceduto nell'ordine il compagno di marca Bagnaia ed il leader del mondiale Quartararo; sorpresa Pedrosa che al rientro in gara in regime di wildcard si piazza al centro dello schieramento con il 14mo tempo a soli 7 decimi dal francese. In generale non hanno brillato neppure le altre KTM, oltre a quella di Petrucci, con Oliveira 12mo, Binder 16mo e Lecuona 18mo. Valentino Rossi ha chiuso 17mo mentre Marc Marquez scatterà dalla terza fila. 

Da ricordare che il circuito austriaco dello Spielberg oltre al gran premio di domani, ne ospiterà un'altro anche la prossima settimana. 

di Roberto Pagnanini

 

 

Sponsor

Euroufficio
Fausto Moda
Il gatto e la volpe