MotoGp: Petrucci "Sulla graticola mi ci metto da solo", di Roberto Pagnanini

La MotoGp continua il suo tour nell'est del mondo e dopo la trasferta tailandese, questo fine settimana farà tappa in Giappone sul Twuin Ring Motegi, impianto situato a circa 150 km a nord della capitale Tokio. 

Un circuito dove Danilo Petrucci, cosi come il suo compagno di squadra Andre Dovizioso, sarà chiamato a rinverdire i tanti successi collezionati dalla rossa di Borgo Panigale che qui vinse per tre stagioni consecutive, dal 2005 al 2007, con Loris Capirossi e con Casey Stoner e Dovizioso nel 2010 e nel 2017.

In effetti Petrucci è già salito sul podio di Motegi, proprio nel 2017 quando arrivò terzo con la Desmosedici GP del Team Pramac; un risultato che se ripetuto domenica, rafforzerebbe le sue possibilità per continuare a lottare per la terza posizione nel campionato mondiale e non solo, perchè la Ducati è ancora in lotta per il titolo costruttori.

Ma la cosa più importante, anche in previsione futura, è quella che Danilo possa ritrovare il bandolo di una matassa che negli ultimi tempi si è intrecciata e non poco; sembrano infatti lontani i giorni el Mugello e di Barcellona anche se, a suo dire, dall'ultimo GP disputato, sono emerse alcune note positive.

“Arriviamo ​​in Giappone molto motivati - ha dichiarato Danilo Petrucci, quinto nel mondiale con 162 punti all'attivo -. Abbiamo raccolto delle informazioni utili e positive durante il fine settimana in Tailandia e inizieremo con una buona base. Motegi è un circuito migliore di Buriram per noi e vogliamo sfruttare la situazione. La lotta per la terza posizione è molto serrata e se voglio raggiungere il mio obiettivo devo fare delle grandi prestazioni negli ultimi GP della stagione. Già dalle prove di venerdì vedremo quale sarà il nostro potenziale per questo fine settimana.”

Interessante poi, cosa Petrux ha risposto a Matteo Aglio di gpone.com che gli chiedeva se in questo momento, visti i risultati, si sentisse un po' messo sulla graticola da parte di Ducati: "Si, ma non perchè mi ci abbia messo qualcuno. Mi ci metto io sulla graticola. Sono nella stessa situazione delle prime tre gare della stagione, dove ero stato deludente, ora basterebbe un buon risultato per tornare a lottare davanti"

 

 

Sponsor

La Ternana Caravan
Lillero