MotoGp: Petrucci non brilla ma torna terzo nel mondiale, di Roberto Pagnanini

Nel giorno in cui Marc Marquez mette in bacheca il suo settimo sigillo stagionale, e si conferma sempre più leader del mondiale 2019, Danilo Petrucci, nonostante una gara non brillante, riesce a sua volta a riconquistare la terza piazza iridata a scapito dello spagnolo Rins.

Un gran premio non bellissimo quello di San Marino e della Riviera di Rimini anzi abbastanza monotono, che ha visto le uniche emozioni date soltanto da un doppio sorpasso all'ultimo giro tra Marquez, vincitore della gara, e Fabio Quartararo, secondo; un podio completato poi dall'altro pilota Yamaha Maverick Vinales che ieri aveva fatto segnare la pole position.

Dal canto suo Danilo Petrucci, che vale la pena ricordare partiva dalla diciassettesima piazza in sesta fila, con un discreto start è riuscito a recuperare qualche posizione ma non ha mai impostato il ritmo su tempi particolarmente efficaci, capaci di permettergli una vera rimonta; nonostante questo, il pilota ternano ha concluso la gara dentro la TopTen grazie anche alle cadute di Pirro, tester Ducati, Rins, suo diretto concorrente per la terza piazza in classifica generale di campionato, e Nakagami. 

Per la cronaca fuori dal podio sono rimasti Valentino Rossi quarto, Franco Morbidelli quinto e a seguire Andrea Dovizioso; ad oltre 20 secondi dal vincitore è poi giunto Pol Espargaro che ha precedtuto nell'ordine Mir, Miller e appunto Petrucci.

Con i punti conquistati oggi, Petrux si riporta alle spalle del lanciatissimo Pentacampeon Marc Marquez che domina il campionato a quota 275 grazie a  sette vittorie e cinque secondi posti con l'unico risultato "fuori dal podio" conseguito ad Austin e di Andrea Dovizioso staccato di 93 lunghezze dallo spagnolo.

Team e piloti saranno già in pista il prossimo week end in occasione del GP dell'Aragon MotorLand.

 

 

Sponsor

Macelleria Da Ida
Mediapoint Group