MotoGp: Petrucci "Abbiamo dato il massimo e con Andrea una battaglia corretta", di Roberto Pagnanini

Warm-up con pista umida, gara con asfalto completamente asciutto: non il massimo per provare eventuali modifiche a setting e configurazioni ma tanto è stato.

Danilo Petrucci partiva dalla quarta fila con il dodicesimo tempo ma sopratutto con i postumi della botta alla mano rimediata ieri a seguito della caduta in Q2; ottimo lo spunto al via e la rimonta che lo ha portato già al secondo giro all’interno di un gruppo di sette piloti racchiusi in un secondo e mezzo.

Il fine gara poi è stato caratterizzato da una battaglia spettacolare ma corretta con il compagno di squadra Dovizioso e con l'altro Ducatista Miller che poi hanno poi tagliato il traguardo separati da soli 92 millesimi. 

“Oggi abbiamo fatto il massimo, effettuando una bella rimonta e conquistando un quarto posto importante in ottica campionato - ha dichiarato il pilota di Terni -. È stato un weekend complicato, ma fortunatamente la caduta di ieri non ha compromesso più di tanto la nostra prestazione in gara. Sono riuscito a partire bene recuperando subito posizioni, poi ho semplicemente cercato di gestire al meglio la gomma posteriore. Non è stato facile difendersi all’interno del gruppo ed ancora una volta abbiamo fatto una bella battaglia con Andrea e Jack. L’unica nota negativa è il distacco al traguardo, ma penso che abbiamo disputato una buona gara. Ora ci prenderemo una piccola pausa, durante la quale faremo di tutto per farci trovare ancora più competitivi alla ripresa del campionato”. 

 

Sponsor

Phonix
Salefino Ristocafè
San Valentino Sporting Club