MotoGp: Nono posto per Danilo a Sepang, di Roberto Pagnanini

Nono posto finale per Danilo Petrucci, il terzo consecutivo in quattro gare se togliamo dal computo la caduta di Phillip Island della scorsa settimana.

Danilo, che partiva dalla terza fila, oltre che con gli avversari ha dovuto lottare anche con i postomi dell'incidente australiano che gli ha lasciato in dote un forte dolore alle schiena che uniti ad una forte vibrazione al posteriore verificatase sulla sua Ducati durante gli ultimi giri di gara, non gli hanno permesso di incidere in maniera più consistente sul risultato finale. Per la cronaca la gara è stata vinta da Maverick Vinales in sella alla Yamaha ma è vissuta sulla grande rimonta di Marc Marquez che partito dodicesimo ha concluso secondo. L'ultimo gradino del podio è stato conquistato da Andrea Dovizioso dopo una bel duello con Valentino Rossi mentre Petrucci ha accumulato circa 20 secondi dal vincitore.

Purtroppo nella classifica piloti Danilo vede sfumare la possibilità di lottare per la terza piazza mentre mantiene la quinta posizione con un vantaggio di quattro punti su Quartararo; quando manca soltanto l'appuntamento di Valencia però i punti da lui conquistati permettono al Ducati Team di mantenere il primo posto nella classifica riservata alle squadre, mentre Ducati si conferma in seconda posizione in quella costruttori, con un vantaggio di un punto su Yamaha.
 

“E’ stata un’altra gara molto difficile - ha dichiarato Danilo Petrucci - Stavo recuperando verso fine gara ma negli ultimi cinque giri ho avvertito una vibrazione molto forte al posteriore e non ho potuto continuare a spingere. In gara ho fatto molta fatica anche perché ho ancora male alla schiena a causa della caduta di domenica scorsa in Australia, e non sono riuscito a fare di più. Davvero peccato per il problema che ho avuto a fine gara, però ho cercato comunque di portare a casa il massimo”.


 

 

 

Sponsor

Macelleria Da Ida
Maury's di Via Narni
Mediapoint Group