MotoGp: Mi sarebbe piaciuto correre insieme a Liberati, di Roberto Pagnanini

"Mi sarebbe piaciuto correre insieme a Libero Liberati, lui ternano come me, lui che vinse il mondiale della 500 nel 1957 e che a Terni è stato ed è ancora un eroe"  

Con questa risposta a chi gli chiedeva quale fosse stato il pilota che in questi settanta anni di motomondiale avesse voluto incrociare in pista, si è conclusa la conferenza stampa di Danilo Petrucci in vista del Gran Premio di Catalunya che si disputerà sul tracciato di Montmelò questo fine settimana.

E non è la prima volta che Danilo sottolinea questo fatto segno che, ancora dopo tanti anni, il mito di Libbero persiste e incuriosisce; un pilota, Liberati, che nel 1957 vinse il mondiale della classe 500 in sella alla Gilera Quattro Cilindri ma che, oltre questo, impersonificò sogni e speranze di una città che provava a rialsarsi dalla tragedia della guerra.

 

 

Sponsor

Lipparoni auto service
Living Apartohtel Bucarest
Macelleria Da Ida