MotoGp: A Jerez prove con caduta, Petrux partirà diciannovesimo

Pista ascitta e tempo soleggiato, queste le condizioni a Jerez de la Frontera per il sabato di prove ufficiali in vista del GP di Spagna previsto per domani sul Jerez-Angel Nieto.

Danilo Petrucci, in sella alla KTM RC16, ha subito migliorato di oltre mezzo secondo il tempo di ieri ma i suoi progressi si sono infranti quanto, perdendo l'anteriore alla fine delle FP4, è incappato in una caduta fortunatemente senza conseguenze. Nonostante abbia poi concluso le Q1 con l'ottavo tempo, Petrux dovrà scattare dalla settima fila dello schieramento di partenza. Per la cronaca la pole position è nadata a Fabio Quartararo che con il tempo di 1'36.755 ha preceduto Franco Morbidelli, anche lui su Yamaha, e l'accoppiata ufficiale Ducati Miller-Bagnaia. Bene Nakagai con la Honda LCR, la prima sullo  schieramento, che scatterà appunto tra Bagnaia e Zarcò. Aleixis Espargarò ha portato la sua Aprilia in terza fila mentre le Suzuki sono nona e decima con Rins e Mir. Marc Marquez, vittima anche lui di una caduta che ha visto la sua moto uscirne distrutta, ha chiuso quattordicesimo mentre Valentino Rossi, che non sembra riuscire a vedere la luce in fondo al tunne, è soltanto diciassettesimo.

“È stata una qualifica difficile - ha dichiarato Danilo Petrucci -. Sono caduto nelle FP4 con la mia moto preferita ed il setup che avevo sulla seconda moto non era buono come sulla prima. Abbiamo avuto qualche piccola vibrazione all'anteriore durante le qualifiche e il mio tempo sul giro non è stato buono. Sfortunatamente partiremo abbastanza lontano, ma il lato positivo è che il nostro passo gara è abbastanza veloce quindi, per domani, abbiamo bisogno di un buon inizio e continuare a concentrarci".

di Roberto Pagnanini

 

 

Sponsor

Chiara Gomme
Clinica iPhone
EA Tech