MotoGp: Aragon si inchina a Marquez, Petrucci lontano dai primi, di Roberto Pagnanini

Il MotorLand di Aragon si inchina a Marc Marquez sempre più dominatore di un campionato che ormai cerca gli spunti di discussione e soddisfazioni dal secondo posto a scendere.

Nulla da fare contro la supremazia del Pentacampeon che infila l'ottava vittoria in questo 2019, dodicesimo podio su tredici gare, ed allunga all'inverosibile in classifica iridata con la possibilità di aggiudicarsi il titolo già al prossimo appuntamento di Chang in Thailandia. 

In tutto questo Danilo Petrucci mette in archivio ancora un risultato poco convincente, chiudendo la gara in dodicesima posizione con un distacco dallo spagnolo di oltre 30 secondi.

Danilo si è giocato il jolly pneumatici con l'intenzione di risolvere i problemi di grip e di assetto e cosi ha optato per una scelta in controtendenza ma, nonostante questo, il risultato non è stato quello sperato. Una situazione che inizia ad essere complicata anche in considerazione del fatto che oggi, il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso è arrivato secondo e Jack Miller, altro ducatista ma nel Team Pramac, ha completato il podio. Anche per quello che concerne la classifica iridata, Petrux si è visto superare da Rins per quello che concerne la terza posizione anche se il distacco è di soltanto un punto.

Adesso il motomondiale lascia l'Europa dove farà ritorno soltanto per l'ultimo atto di valencia dopo aver disputato i gran premi di Thailandia, Giappone, Australia e Malesia.

 

 

Sponsor

Euroufficio
Fausto Moda