MotoGP: Ad Assen Petrucci rimonta ed entra in zona punti

Dopo una gara in solitaria, è stato Fabio Quartararo ad aggiudicarsi il GP d'Olanda, nona prova del Motomondiale 2021.

Il francese ha messo così in archivio la quarta vittoria stagionale sui sei podi conquistati, consolidando la sua posizione di leader della classifica generale con 156 punti contro i 122 del suo più diretto inseguitore, il connazionale Johann Zarco: Quartararo ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Maverick Vinales e lo spagnolo Mir in sella alla Suzuki.

In tutto questo Danilo Petrucci, che vale la pena ricordare scattava dalla sesta fila, ha concluso la gara in zona punti in tredicesima posizione; Petrux ha iniziato da subito una costante rimonta che giro dopo giro lo ha portato a recuperare e conquistare qualche punto per la classifica che lo vede adesso diciassettesimo. Forzare il ritmo durante la prima parte di gara ha però sollecitato oltremodo il pneumatico posteriore cosa che non gli ha permesso di essere altrettanto veloce nel finale, facendogli perdere il contatto con Binder che era giusto davanti lui. Gli altri piloti in sella alle KTM, Oliveira e Lecuona, sono finiti rispettivamente sesto ed in terra. Stessa sorte è toccata anche a Valentino Rossi mentre Marc Marquez ha terminato settimo. 

“Alla fine siamo riusciti a fare qualche punto - è stata la considerazione a caldo di Petrucci -. È stata una gara difficile perché all'inizio ho dovuto recuperare molte posizioni e per farlo ho dovuto lottare molto. Forse ho usato troppo la gomma posteriore e questo, alla lunga, non mi ha permesso di stare con Brad (Binder) che era davanti a me. Comunque, in considerazione del fatto che dovevo partire dalla 18ma posizione, è stato bello finire la gara e ottenere dei punti. Ho dato il massimo. Di sicuro dobbiamo migliorare le qualifiche per le prossime gare”.

di Roberto Pagnanini

 

 

Sponsor

Sipace group autocarrozzeria
Stadium
Wind Terni piazza della Repubblica