MotoGp: 15° a Valencia senza una manopola

Quindicesimo in partenza, quindicesimo all'arrivo: questo in sintesi il Gran Premio della Comunitat Valenciana per Danilo Petrucci.

Anche se le condizioni erano migliorate rispetto a ieri ed il sole aveva preso il posto della leggera pioggia caduta su Cheste, i problemi per il pilota ternano non sono mancati ad iniziare da una manopola, la sinistra, che già dai primi giri si è andata pian piano sfilando. Un inconveniente non usuale ma neppure nuovo, dato che anche Jorge Lorenzo, era Rio 2019, dovette farne le spese.

Parafrasando un noto proverbio, un punto non fa primavera ed ancora una volta il week end di gara non è stato foriero di soddisfazioni per lui; cosa differente per il suo compagno di marca Jack Miller che al contrario si è giocato la vittoria sino all'ultima curva con Franco Morbidelli, chiudendo poi in seconda posizione.

Un GP che può essere considerato storico visto che dopo vent'anni ha consacrato un Campione del Mondo, il ventitreenne Joan Mir, alla guida di una Suzuki; l'ultimo infatti era stato Kenny Roberts Jr nel 2000.

Tornando alla gara odierna, sul terzo gradino del podio è salito Pol Espargarò sulla KTM e questo si che potrebbe far nascere un sorriso sul viso di Petrux.

“E’ stata una gara molto sofferta - ha commentato Danilo -. Purtroppo non sono riuscito a recuperare terreno dopo la partenza e dopo alcuni giri ho iniziato ad avere problemi alla manopola sinistra. Controllare la moto era diventato davvero difficile, ma fortunatamente sono riuscito a rimanere concentrato e a completare la gara ottenendo almeno un punto. Complimenti a Joan Mir per la vittoria nel mondiale: è un ragazzo tranquillo e molto forte e si è assolutamente meritato questo successo”.

Fra meno di sette giorni tutti di nuovo in pista sull’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao, in Portogallo, per l’ultimo Gran Premio della stagione 2020 dove il comune denominatore sarà costituito dalla novità di un tracciato dove la MotoGp non ha mai corso.

di Roberto Pagnanini

 

 

Sponsor

Antonelli ottica
Caffè 2000
CBF laboratori